I contribuenti che provvedono alla tenuta della contabilità con sistemi “meccanografici” devono procedere alla stampa dei registri contabili, nonché alla stampa delle scritture contabili ausiliarie (c.d. libro mastro o mastrini, partitari o schede contabili) relativi all’anno 2012, entro il prossimo 31.12.2013.

I registri interessati all’adempimento sopra descritto sono:
Soggetti in contabilità ordinaria:

  • Registri Iva
  • Registro beni ammortizzabili
  • Libro giornale
  • Libro inventario

Soggetti in contabilità semplificata:

  • Registri Iva
  • Registro beni ammortizzabili.

Registri iva

Questi registri previsti dagli articoli 23, 24, 25 e 39 del D.P.R. n. 633/1972, devono avere una numerazione progressiva per anno di utilizzo con indicazione dell’anno di riferimento della contabilità (es. 2012/1, 2012/2 ecc.).
Per tali registri non è dovuta nessuna imposta di bollo.

Libro giornale

Tale libro, previsto dall’art. 2214 del Codice Civile, deve avere una numerazione progressiva per anno di utilizzo con indicazione dell’anno di riferimento della contabilità (es. 2012/1, 2012/2, 2013/3 ecc.).

Per tale libro, l’imposta di bollo da assolvere è:

  • di € 16,00 ogni 100 pagine o frazione di 100 per le società di capitali;
  • di € 32,00 ogni 100 pagine o frazione di 100 per gli altri soggetti (imprese individuali, società di persone, ecc.)

Libro inventari

Tale libro, previsto dall’art. 2214 del Codice Civile, deve essere redatto secondo le indicazione contenute nell’art. 2217 del Codice Civile e deve avere una numerazione progressiva per anno di utilizzo, con indicazione dell’anno di riferimento della contabilità (es. 2012/1, 2012/2, 2012/3 ecc.). Deve essere sottoscritto dall’imprenditore o dal legale rappresentante entro tre mesi dal termine per la presentazione della dichiarazione dei redditi.

Per tale libro, l’imposta di bollo da assolvere è:

  • di € 16,00 ogni 100 pagine o frazione di 100 per le società di capitali;
  • di € 32,00 ogni 100 pagine o frazione di 100 per gli altri soggetti (imprese individuali, società di persone, ecc.)

L’imposta di bollo può essere assolta mediante l’apposizione delle marche da bollo o mediante versamento a mezzo modello F23 (utilizzando il codice tributo 485T – Imposta di bollo su libri e registri).
La marca da bollo deve essere apposta sulla prima pagina del libro (ovvero in caso di versamento a mezzo F23, devono essere riportati sulla prima pagina gli estremi del pagamento effettuato).

Registro dei beni ammortizzabili o libro cespiti

Previsto dall’art. 16 del D.P.R. n. 600 del 1973, deve essere aggiornato entro i termini di presentazione della dichiarazione dei redditi. Per l’anno 2012 l’aggiornamento deve essere eseguito entro il 30.09.2013.
Per i soggetti Ires con anno d’imposta non coincidente con l’anno solare, la scadenza per la stampa dei registri contabili si calcola aggiungendo tre mesi alla scadenza dell’invio della dichiarazione dei redditi.
Per tale registro non è dovuta nessuna imposta di bollo.

Aggiornamento e stampa libri contabili